RapidShare non è responsabile dei file condivisi dagli utenti

maggio 11, 2010

Una Corte d’Appello Tedesco ha recentemente stabilito che RapidShare AG non è responsabile dei contenuti illeciti (con particolare riferimento alla normativa sul diritto d’autore) caricati online dagli utenti ed ha inoltre sottolineato siano esclusivamente i suoi utenti ad avere il controllo degli upload effettuati.
Viene così superata in secondo grado una precedente sentenza che aveva obbligato RapidShare, a registrare file e indirizzi IP in modo da prevenire le violazioni. Ila vertenza era stata instaurata dalla Capelight Pictures, dopo che aveva scoperto che alcuni film di cui aveva i diritti erano stati messi illegalmente a disposizione sulla piattaforma di hosting.

Ma la Corte Tedesca ha rilevato che, a fronte di alcuni utenti che utilizzano il servizio per fini illeciti, esiste un grande numero di soggetti che utilizzano RapidShare per scopi perfettamente leciti, per cui non sarebbe legittimo l’adozione di simili misure preventive.

Annunci